+39 3383555120 info@associazione-musike.com - Via Sibari, 5 Roma - Via M. D’Azeglio, 12 Frascati - -

Canto lirico e moderno

Canto Lirico

L’esame si compone di tre prove. La prima riguarda la tecnica vocale (solfeggi cantati,vocalizzi,studi ecc.), la seconda valuta l’esecuzione di brani, la terza concerne le questioni teoriche (solfeggio parlato, capacità di ascolto, lettura a prima vista ecc.). Nella prima prova lo studio/esercizio da eseguire viene estratto a sorte tra quelli presentati dal candidato, nella seconda il brano viene scelto dalla commissione.

L’insegnante può scegliere liberamente gli studi/esercizi e i brani delle prime due prove; essi devono essere però coerenti con gli esempi di difficoltà proposti per ciascun livello. Per ulteriori informazioni riguardo la scelta e la presentazione del programma si contatti il presidente di commissione FE.N.A.M..

Il superamento del Livello 6 consente di possedere la preparazione adeguata a sostenere l’esame di ammissione al I Anno del Corso di Laurea Triennale in CANTO nei Conservatori di Musica di Stato secondo il Nuovo Ordinamento degli Studi (corrispondente circa al 3° anno del Vecchio Ordinamento)

CORSO PREPARATORIO

Il livello preparatorio è il primo traguardo per chi vuole vivere l’esperienza di un esame in un contesto informale, tranquillo, il cui scopo è motivare e premiare attraverso le competenze acquisite. Al termine della prova sarà consegnato un attestato su cui la commissione  annoterà considerazioni sull’esame e sul candidato, e consigli per il futuro , senza voti, promozioni  o bocciature. L’esame è propedeutico alla scelta del percorso di studio successivo, lirico o leggero.

Prove:

Esecuzione di una scala di 5 note e di un arpeggio sull’estensione di un’ottava

Esecuzione di un brano facile a scelta del candidato fra un repertorio dedicato ai ragazzi/bambini

Riproduzione vocale melodica di un inciso musicale eseguito al pianoforte. Riproduzione ritmica di un inciso musicale eseguito al pianoforte, con la voce o con le mani Lettura delle note in chiave di violino. Conoscenza dei  valori musicali

CORSO BASE

Primo livello

Prove:

1)     Esecuzione di un solfeggio cantato tra 3 presentati dal candidato preso da Poltronieri o Pozzoli primo corso (o esercizi di pari difficoltà)

Esecuzione di una scala maggiore e trasporto fino a una terza maggiore

2)     Un aria antica a scelta fra due presentate dal candidato, da raccolte di arie antiche tipo Parisotti

3)     Trasporto a orecchio di una melodia semplice eseguita al pianoforte

Secondo livello

Prove:

1)     Esecuzione di un solfeggio cantato tra 3 presentati dal candidato da Ciriaco primo corso o Pozzoli e Poltronieri secondo corso (o esercizi di pari difficoltà)

Esecuzione di scala e arpeggio su un’estensione di un’ottava e trasporto fino a una quinta

2)     Esecuzione di un’aria da camera (raccolte di Rossini, Bellini, Donizetti ecc) e di un’aria antica a scelta su 2 presentate dal candidato

3)     Lettura a prima vista di un facile solfeggio a scelta della commissione

CORSO INTERMEDIO

Terzo livello

Prove:

1)     Esecuzione di un solfeggio cantato a scelta tra 3 presentati dal candidato  da Ciriaco secondo e terzo corso o Pozzoli e Poltronieri  terzo corso

Esecuzione di scala e arpeggio su un’estensione di un’ottava e trasporto fino a una sesta maggiore

2)     Esecuzione di un’aria antica a scelta tra 2 presentate e una d’opera del ‘700 a scelta

3)     Lettura a prima vista di un brano senza parole

Quarto livello

Prove:

1)     Esecuzione di uno studio a scelta tra 2 da raccolte di studi classici tipo Concone, Panofka ecc

Esecuzione di scala e arpeggio maggiori e minori su un’estensione di un’ottava e trasporto fino a una sesta maggiore

Dimostrazione della conoscenza dell’apparato vocale, morfologia e funzionamento

2)     Esecuzione di un’aria da camera a scelta tra 2 presentate e di due arie d’opera  del ‘700 e dell’800

3)     Lettura a prima vista di un’aria con parole dal Vaccaj o testo simile

Lettura di una poesia con dizione corretta

CORSO AVANZATO

Quinto livello

Prove:

1)     Esecuzione di uno studio classico e uno moderno a scelta tra 4 presentati dal candidato da raccolte di studi classici tipo Concone, Panofka, Ricci, Rossini e moderni

Esecuzione di un vocalizzo rossiniano volto a mostrare l’estensione vocale raggiunta dal candidato

2)     Esecuzione di un’aria da camera in lingua diversa dall’italiano, di un’aria d’opera in italiano con recitativo e di un’aria d’opera in lingua straniera

3)     Dar prova di saper parlare dell’opera dalla quale è stata tratta l’aria cantata, del compositore e del librettista

Esecuzione di un brano semplice con accompagnamento al pianoforte del candidato stesso

Sesto livello

Prove:

1)     Esecuzione di un’aria da camera moderna in italiano (es. Tosti o Respighi o Puccini) e una straniera su 4 presentate dal candidato

2)     Esecuzione di un duetto, di un pezzo sacro, di un’aria d’opera dell’800 con recitativo in forma scenica e di un’aria d’opera moderna

3)     Esecuzione di una facile linea melodica in polifonia con l’ausilio di altri cantanti

Lettura a prima vista di un pezzo di un’aria d’opera a scelta della commissione

Prova finale

Concerto di 40 minuti con repertorio a scelta del candidato o interpretazione di un intero ruolo d’opera .

 

Canto Moderno

PROGRAMMA ESAMI DI CANTO MODERNO FE.N.A.M

TRIENNIO INFERIORE (livelli I-III)

Per bambini di scuola primaria e secondaria di primo grado

Si tratta di esami propedeutici per l’educazione e la pratica vocale, secondo i percorsi didattici estratti principalmente dalla collana Crescere con il canto di Maurizio Spaccazocchi.

Lo scopo principale è quello di far vivere ai più piccoli l’esperienza di un esame in un contesto informale e tranquillo. L’esame sarà articolato in una sola prova pratica che consisterà nell’esecuzione di due brani estratti da due percorsi didattici differenti (dalla collana Crescere con il canto) ed uno extra (a propria scelta). L’allievo dovrà spiegare anche il significato del brano e le caratteristiche principali legate alla composizione della melodia e del ritmo.

LIVELLO I

Il primo livello è il primo traguardo per chi vuole vivere l’esperienza di un esame in un contesto il cui scopo è motivare e premiare attraverso le competenze acquisite. Al termine delle prove, sarà consegnato un attestato su cui la commissione annoterà considerazioni sull’esame svolto e consigli utili per il studio, da perfezionare nel tempo.

• Prima prova (Tecnica) • Seconda Prova (Performance) -Esecuzione di un brano scelto dalla commissione tra due presentati dal candidato ed eseguito su base musicale e con l’ausilio del microfono. -Spiegazione del significato, della struttura e dello stile del brano eseguito.

LIVELLO II

• Prima prova (Tecnica) -Scala maggiore a partire da una nota data. – Intervalli di seconda maggiore e minore. -Esecuzione di un solfeggio cantato tra tre presentati dal candidato, estratto a sorte dalla commissione dai libri: Poltronieri, Manzi, Pozzoli (o esercizi di pari difficoltà) fino all’intervallo di seconda maggiore. -Vocalizzi per grado congiunto sulla scala maggiore. • Seconda Prova (Performance) -Esecuzione di due brani scelti dalla commissione tra tre presentati dal candidato: un brano in lingua inglese* (dal repertorio internazionale multistilistico) ed almeno uno in italiano. -Spiegazione del significato, della struttura e dello stile del brano eseguito. • Terza Prova (dal programma di Teoria e Solfeggio)

N.B. La scelta dello stile e della difficoltà dei brani è a discrezione dell’insegnante e tiene conto del livello tecnico raggiunto. E’ richiesto l’uso del microfono. Il candidato potrà eseguire il brano su base musicale, accompagnandosi oppure accompagnato da un musicista. *Per la selezione dei brani si possono consultare, ad esempio, i manuali della West London University, Trinity College e Rockschool (UK).

LIVELLO III

• Prima prova (Tecnica) -Scala minore naturale, armonica e melodica. -Intervalli di terza maggiore e minore . -Triadi maggiori e minori. -Esecuzione di due solfeggi cantati tra tre presentati dal candidato, estratti a sorte dalla commissione dai libri: Poltronieri, Manzi, Pozzoli (o esercizi di pari difficoltà) fino all’intervallo di terza. -Vocalizzi con salti di terza. • Seconda Prova (Performance) -Esecuzione di almeno due brani a scelta tra quattro presentati dal candidato: un brano in lingua inglese* (dal repertorio internazionale multistilistico) ed almeno un brano in italiano. -Spiegazione del significato, della struttura e dello stile dei brani eseguiti. • Terza Prova (dal programma di Teoria e Solfeggio)

N.B. La scelta dello stile e della difficoltà dei brani è a discrezione dell’insegnante e tiene conto del livello tecnico raggiunto. E’ richiesto l’uso del microfono. Il candidato potrà eseguire il brano su base musicale, accompagnandosi oppure accompagnato da un musicista. *Per la selezione dei brani si possono consultare, ad esempio, i manuali della West London University, Trinity College e Rockschool (UK).

BIENNIO INTERMEDIO (livelli IV-V)

LIVELLO IV

• Prima prova (Tecnica) -Scala pentatonica maggiore e minore -Intervalli di quarta e quinta -Esecuzione di tre solfeggi cantati tra quattro presentati dal candidato, estratti a sorte dalla commissione dai libri: Poltronieri, Manzi, Pozzoli (o esercizi di pari difficoltà) fino all’intervallo di quinta. -Vocalizzi con salti di quarta e quinta. -Esercizi di articolazione sulle sillabe con sposamenti d’accento ed esercizi su scala pentatonica maggiore e minore tratti da Blues Scatitudes di Bob Stoloff. • Seconda Prova (Performance) -Esecuzione di almeno due brani scelti dalla commissione tra quattro presentati dal candidato: un brano in lingua inglese* (dal repertorio internazionale multistilistico), un classico della tradizione blues, ed almeno un classico della tradizione italiana. -Spiegazione del significato, della struttura e dello stile dei brani eseguiti. • Terza Prova (dal programma di Teoria e Solfeggio)

N.B. La scelta dello stile e della difficoltà dei brani è a discrezione dell’insegnante e tiene conto del livello tecnico raggiunto. E’ richiesto l’uso del microfono. Il candidato potrà eseguire il brano su base musicale, accompagnandosi oppure accompagnato da un musicista. *Per la selezione dei brani si possono consultare, ad esempio, i manuali della West London University, Trinity College e Rockschool (UK).

LIVELLO V

• Prima prova (Tecnica) -Scala blues maggiore e minore. -Intervalli di sesta e settima. – Esecuzione di tre solfeggi cantati tra quattro presentati dal candidato, estratti a sorte dalla commissione dai libri: Poltronieri, Manzi, Pozzoli (o esercizi di pari difficoltà) fino all’intervallo di settima. -Vocalizzi con salti di sesta e settima. -Esercizi sulle scale blues estratti da Blues Scatitudes di Bob Stoloff. • Seconda Prova (Performance) – Esecuzione di almeno due brani scelti dalla commissione tra quattro presentati dal candidato: un brano in lingua inglese* (dal repertorio internazionale multistilistico), almeno un classico della tradizione italiana ed un blues a scelta tra quelli proposti in Blues Scatitudes di Bob Stoloff su base musicale. -Spiegazione del significato, della struttura e dello stile dei brani eseguiti. • Terza Prova (dal programma di Teoria e Solfeggio)

N.B. La scelta dello stile e della difficoltà dei brani è a discrezione dell’insegnante e tiene conto del livello tecnico raggiunto. E’ richiesto l’uso del microfono. Il candidato potrà eseguire il brano su base musicale, accompagnandosi oppure accompagnato da un musicista. *Per la selezione dei brani si possono consultare, ad esempio, i manuali della West London University, Trinity College e Rockschool (UK).

TRIENNIO SUPERIORE (livelli VI-VIII)

LIVELLO VI

• Prima prova (Tecnica) -Triadi eccedenti e diminuite. -Quadriadi in arpeggio. -Intervalli di ottava. – Esecuzione di quattro solfeggi cantati tra cinque presentati dal candidato, estratti a sorte dalla commissione dai libri: Poltronieri, Manzi, Pozzoli (o esercizi di pari difficoltà) fino all’intervallo di ottava. -Vocalizzi fino all’intervallo d’ottava. • Seconda Prova (Performance) – Esecuzione di almeno due brani scelti dalla commissione tra cinque presentati dal candidato: un brano in lingua inglese* (dal repertorio internazionale multistilistico), almeno un classico della tradizione italiana ed un brano di repertorio jazzistico (tratto da raccolte come The Real Vocal Book, Just Standards Real Book, etc). -Spiegazione del significato, della struttura e dello stile dei brani eseguiti. • Terza Prova (dal programma di Teoria e Solfeggio)

N.B. La scelta dello stile e della difficoltà dei brani è a discrezione dell’insegnante e tiene conto del livello tecnico raggiunto. E’ richiesto l’uso del microfono. Il candidato potrà eseguire il brano su base musicale, accompagnandosi oppure accompagnato da un musicista. *Per la selezione dei brani si possono consultare, ad esempio, i manuali della West London University, Trinity College e Rockschool (UK).

LIVELLO VII

• Prima prova (Tecnica) -Scala Cromatica. -Scale modali. -Agilità vocali sulle scale modali. • Seconda Prova (Performance) – Esecuzione di almeno due brani scelti dalla commissione tra cinque presentati dal candidato: un brano un brano in lingua inglese* (dal repertorio internazionale multistilistico), un classico della tradizione italiana, un brano di repertorio jazzistico (tratto da raccolte come The Real Vocal Book, Just Standards, Real Book, etc.) ed un brano riarrangiato secondo il proprio stile vocale e musicale. Spiegazione del significato, della struttura e dello stile dei brani eseguiti. • Terza Prova (dal programma di Teoria e Solfeggio)

N.B. La scelta dello stile e della difficoltà dei brani è a discrezione dell’insegnante e tiene conto del livello tecnico raggiunto. E’ richiesto l’uso del microfono. Il candidato potrà eseguire il brano su base musicale, accompagnandosi oppure accompagnato da un musicista. *Per la selezione dei brani si possono consultare, ad esempio, i manuali della West London University, Trinity College e Rockschool (UK).

LIVELLO VIII

• Prima prova (Tecnica) -Solfeggio cantato a prima vista nella chiave del proprio strumento. -Improvvisazione sulla progressione armonica II- V I dal Volume 3 di Jamey Aebersold. • Seconda Prova (Performance) Esecuzione di almeno due brani scelti dalla commissione tra sei presentati dal candidato: un brano in lingua inglese* (dal repertorio internazionale multistilistico), un classico della tradizione italiana, un brano di repertorio jazzistico (tratto da raccolte come The Real Vocal Book, Just Standards, Real Book, etc.), un brano riarrangiato secondo il proprio stile vocale e musicale ed un brano composto (nel testo e nella musica) secondo il proprio stile vocale e musicale. Spiegazione del significato, della struttura e dello stile dei brani eseguiti. • Terza Prova (dal programma di Teoria e Solfeggio)

N.B. La scelta dello stile e della difficoltà dei brani è a discrezione dell’insegnante e tiene conto del livello tecnico raggiunto. E’ richiesto l’uso del microfono. Il candidato potrà eseguire il brano su base musicale, accompagnandosi oppure accompagnato da un musicista. *Per la selezione dei brani si possono consultare, ad esempio, i manuali della West London University, Trinity College e Rockschool (UK).

prenota la tua lezione di prova gratuita!