Basso elettrico

LIVELLO PREPARATORIO

1° prova:

- Accordare il basso ad orecchio con corde a vuoto, con armonici naturali e con accordatore.

- Scale maggiori a un' ottava in almeno sei tonalità

- Articolazioni su una corda fino al 12° tasto

2° prova:

lettura di un esercizio in chiave di basso dal metodo “Note Reading Studies for Bass” di Arnold Evans o metodi analoghi

3° prova: vedere ESAME TEORIA

 

1° LIVELLO

1° prova:

- Scale maggiori a due ottave in tutte le tonalità (prima posizione compresa)

- Due scale minori armoniche e due minori melodiche a scelta;

- Articolazioni su due corde fino al 12° tasto

2° prova:

- Esecuzione della linea di basso di un brano scelto dalla commissione tratto da un repertorio di due brani presentato dal candidato: (esempi) Green Day – “Holiday”, Dire Straits – “Sultans of swing”, Foo Fighters – “Times like these”

3° prova: vedere ESAME TEORIA

 

2° LIVELLO

1° prova:

- Articolazioni su tre corde fino al 12° tasto

- Articolazioni su due corde e tre su tutta la tastiera

- Arpeggi di 7a maggiori, minori e di dominante con relativi rivolti

2° prova:

- Esecuzione della linea di basso di due brani scelti dalla commissione tratti da un repertorio di quattro brani presentato dal candidato (esempi): Earth, Wind and Fire – “September”, Bruce Springsteen – “Glory days”, Whitney Houston – “Dance with somebody”, Aretha Franklin – “Respect”, David Bowie – “China girl, David Bowie – “Let’s dance”

3° prova: vedere ESAME TEORIA

 

3° LIVELLO

1° prova:

- Scale maggiori, minori armoniche e melodiche in tutte tonalità a due ottave

- Arpeggi a di 9a

- Hammer-on e pull-off

2° prova:

- Lettura di un esercizio tratto dai primi dieci del metodo “Dotzauer – Exercises for violoncello n. 1”

- Esecuzione della linea di basso di due brani scelti dalla commissione e tratti da un repertorio di cinque brani brani presentati dal candidato (esempi): George Benson – “Give me the night”, The Commodores – “Brick house”, Chic – “Good times”, Queen – “Crazy little thing called love”

3° prova: vedi ESAME TEORIA

 

LIVELLO 4

1° prova:

- Modi su tutte le scale maggiori e minori in tutte le tonalità con moduli tratti dagli esercizi del libro “Patterns for jazz” da 38 a 43, da 60 a 67, da 81 a 83.

- Pentatoniche

- Due esercizi tra il n. 9 e il n. 15 del metodo “Muted grooves for bass” di J. Des Pres

- Due esercizi  tratti dal metodo “Slap it” di T. Oppenheim

2° prova:

- Lettura di un esercizio scelto dalla commissione dal metodo “Dotzauer – studi for violoncello n. 1” dal n. 1 al n. 15.

- Esecuzione di una linea d’accompagnamento funk su cadenza armonica data

- Esecuzione della linea di basso di due brani scelti dalla commissione e tratti da un repertorio di quattro brani presentato dal candidato (esempi): Peter Gabriel – “Sledgehammer”, Jamiroquai – “Seven days in sunny june”

Michael Jackson – “Pretty young thing”, Tower of Power – “Way down low to the ground”

3° prova:  vedi ESAME TEORIA

 

LIVELLO 5

1° prova:

- Scala diminuita tono-semitono

- Scala maggiore armonica

- Scala maggiore per terze, quarte, quinte e seste

- Scala minore armonica a due ottave

- Scala minore melodica a due ottave

- Due esercizi tratti dal n. 16 al n. 41 del metodo “Muted grooves for bass” di J. Des Pres.

2° prova:

- Lettura di un esercizio (a scelta della commissione) tratto dal n. 21 al n. 34 del metodo “Dotzauer – Exercises for violoncello n. 2”

- Esecuzione della linea di basso di tre brani scelti dalla commissione e tratti da un repertorio di sei brani presentati dal candidato (esempi): Jamiroquai – “Don’t give hate a chance”, Chaka Khan – “Ain’t nobody”, Michael Jackson – “Blame it on the boogie”, Red Hot Chili Peppers – “Walkabout”

Esecuzione di una linea di walking bass su uno standard scelto dalla commissione nel repertorio jazzistico (esempi): Simone and Marks – “All of me”, J. Mercer – “Autumn leaves”, Victor Young – “Beautiful love”

3° prova:: vedi ESAME TEORIA

 

LIVELLO 6

1° prova:

- Moduli complessi su modi scale maggiori e minori, arpeggi di 9 e 13 (estesi)

- Studi di popping tratti dal metodo “A rhytmic concept for funk fusion” di P. O’Mara e P. Scales

- Esecuzione di tre groove funk tratti dal metodo “70’s Funk and Disco bass” di J. Des Pres e di tre groove latin tratti dal metodo “Musica brasileira para contrabaixo” di A. Giffoni.

2° prova:

- Lettura di una danza a scelta dalla commissione tratta dalle prime due suites per violoncello di J. S. Bach.

- Esecuzione della linea di basso di due brani scelto dalla commissione e tratti da un repertorio di quattro brani presentato dal candidato (esempi): Al Jarreau – “You don’t see me”, Stevie Wonder – “Do I do”, Chaka Khan – “Night moods”. Tower of Power – “Soul with a capital S”

- Esecuzione di uno standard jazz o bossa (tema, accompagnamento e solo) scelto dalla commissione e tratto da un repertorio di tre brani presentati dal candidato (esempi): A. C. Jobim – “Garota de Ipanema”, H. Mancini – “The days of wine and roses”, D. Ellington – “In a sentimental mood”, V. Young – “Stella by starlight”

3° prova: vedi ESAME TEORIA

 

LIVELLO 7

1° prova:

Articolazioni su una, due o tre corde con utilizzo del terzo dito della mano destra

Scala Diminuita

Scala Esatonale

modo misolidio con blue notes

2° prova:

Esecuzione di una danza a scelta della commissione tratta dalla suite per violoncello n. 3 di J. S. Bach

Esecuzione della linea di basso di un brano a scelta della commissione e tratto da un repertorio presentato dal candidato*:

Jaco Pastorius – “Come on, come over”

Chaka Khan – “Move me no mountain”

Marcus Miller – “Detroit”

Paul Young – “Wherever I lay my hat”

Esecuzione di uno standard jazz o latin (tema, accompagnamento e solo) a scelta della commissione e tratto da un repertorio presentato dal candidato, utilizzando tecniche armoniche avanzate quali:

Wayne Shorter – “Speak no evil”

John Coltrane – “Giant steps”

Chick Corea – “Spain”

Miles Davis – “Nardis”

3° prova: vedi ESAME TEORIA

(*) I brani di repertorio indicate sono soltanto esemplificativi e variabili in base la direzione musicale dell’allievo